Le Musée est ou­vert tous les jours, toute l’an­née, de 10h à 18h (dernière entrée à 17h15).

Suzanne Valadon, Maurice Utrillo, André Utter: 12, rue Cortot

16 ottobre 2015 – 15 febbraio 2016
Prolungata fino al 13 marzo 2016

All’occasione del 150° anniversario dalla nascita di Suzanne Valadon, il Musée de Montmartre presenta, dal 16 ottobre al 13 marzo 2016, un’esposizione importante dedicata a Suzanne Valadon (Bessines-sur-Gartempe 1865 – Paris 1938), Maurice Utrillo (Paris 1883 - Dax 1955) e André Utter (Paris 1886 – 1946).

Alla fine del XIX secolo, gli atelier del 12-14 rue Cortot furono dei luoghi importanti per la creazione e qui vissero molti artisti. Dopo avervi abitato fino al 1905 con il suo primo marito, il banchiere Paul Moussis, Suzanne Valadon ritorna all’atelier di rue Cortot nel 1912 e vi si installa con suo figlio Maurice Utrillo e il suo compagno, André Utter. Nonostante i litigi con André Utter e i guai di suo figlio, Suzanne Valadon vi passa gli anni più produttivi della sua vita. Rapidamente soprannominati il “trio infernale”, questi pittori hanno marcato gli animi del mondo dell’arte. Da queste tensioni e passioni nacque così un’energia creatrice che permise alle opere dei tre artisti d’intensificarsi, prosperare e rinnovarsi durante questo periodo di vita comune.

Le opere esposte provengono dal fondo delle collezioni constituite dalla Société d’Histoire e d’Archéologie “Le Vieux Montmartre” e, più principalmente, dai prestiti esterni provenienti, tra tanti, dal Centre Pompidou, il Musée d’Art Moderne de la ville de Paris, del musée Paul Dini de Villefranche-sur-Saône, dei Musées des Beaux-Arts di Liège e di Bruxelles, del Petit Palais di Genève e di altre collezioni private. Si potrà, in particolare, ammirare i celebri dipinti di Suzanne Valadon “La tireuse di carte” (Petit Palais di Genève) e “Le lancement du filet” (Centre Pompidou-MMAM-CCI).

In partenariat con

Logo Exponaute
logo connaissance des arts
logo radio classique