L’atelier-appartamento

Grande luogo di creazione a Montmartre all’inizio del XX secolo, l’atelier-appartamento della rue Cortot fu successivamente occupato dai pittori “fauves” Émile-Othon Friesz e Raoul Dufy, da Émile Bernard, amico di Gauguin, o ancora dagli scrittori Léon Bloy e Pierre Reverdy. Suzanne Valadon vi si installò una prima volta nel 1898, poi vi ritornò nel 1912. Vi restà fino al 1926, con suo figlio Maurice Utrillo e il suo compagno André Utter. Valadon fu famosa per essere stata una delle prime donne artista; quanto a Utrillo, ha lasciato delle panoramiche indimenticabili di Montmartre. Per altre informazioni su Utrillo, consultate il sito dell’Association Maurice Utrillo.

La riconstruzione dell’atelier é stata inaugurata nell’ottobre 2014.